valdirose retreat 13/16 Settembre

14 agosto 2016




Mia madre mi ha detto che per esser felici si deve far quello che ci piace e credo proprio che abbia ragione. Non sono sicura di essere semplice : non so se sono contenta con poco o se ho bisogno di quel qualcosa di più.


Cosa amo realmente fare? Io amo , in un pomeriggio normale, fermarmi a notare che la confettura di pesche ha lo stesso colore dei miei fiori secchi, amo cercare la sfumatura di un cucchiaio come si cerca la pagliuzza negli occhi di chi ti sta vicino , amo mettere insieme le cose e amo esser matta al punto di gioire solo perché in quel momento indosso proprio in grembiule con una riga arancione. 


Mi piace far questo : partire da poco e crearci intorno una storia, mi piace dar vita alle cose farcendo vedere agli altri quel che vedo io. 



L'ho fatto anche con il mio lavoro: per raccontare il Valdirose ho usato internet , le mie foto e il mio 'mettere insieme le cose'. Non è stato facile, ma averlo provato sulla mia pelle mi ha insegnato che esiste solo un modo per dar voce alle cose: il proprio.


È questo il mio ruolo al prossimo retreat che ospiterò al Valdirose a Settembre metterò insieme le cose insieme ai partecipanti e in quei giorni raggiungerò certo la felicità nel fare ciò che mi piace.


p.s. Questa volta l'esperienza è incentrata su styling e  film phography. Inizia il 13 e termina il 16 Settembre sono disponibili ancora 4 posti trovate tutte le info e costi sul sito dedicato /nel costo sono compresi i vitto e alloggio e i corsi con Eduardo Cerruti e Stephanie Draime)  www.valdiroseretreat.com





pistoia

2 agosto 2016

Se queste foto fossero stampate probabilmente adesso sarei intenta a cercare una bella penna per scrivere con la migliore calligrafia un pensiero dietro ad ognuna.


Mia nonna avrebbe scritto  "Ricordi di un pomeriggio felice trascorso con Emanuela a Pistoia"

Io, probabilmente, appunterei gli indirizzi, commenterei i confetti del corsini e dietro questo signore scriverei il mio nome perchè lui come da promessa adesso se l'aspetta in dono... Sarà il mio buon motivo per tornare in questa magica città che sembra ancora un paese.






























luce di casa

27 luglio 2016


Se dovessi trasferirmi l'unica cosa che chiederei di poter portare con me sarebbe la luce di casa. Intorno a lei ho studiato i colori delle pareti, gli oggetti e perfino la posizione dei miei specchi. Mi piace al mattino dalle finestre della vecchia stanza dei miei genitori, al pomeriggio nella mia ex camerina e davanti alla cucina. Mi piace il tramonto della sera che si intravede dalla camera che ho chiamato memorie. 


Tutto è cambiato ma la luce è sempre la stessa.








Quando abbiamo progettato l'illuminazione del Valdirose ho previsto solamente abat jour e prese comandate. Volevo un'atmosfera accogliente e ovattata e certo non immaginavo che tutte quelle prese e accensioni sarebbero stato qualcosa di inconcepibile per i miei ospiti stranieri. 


Al mattino trovavo spine staccate e spesso le luci restavano sempre accese , per giorni interi. Ho lottato per anni con le lampadine a risparmio di mio marito (il buio completo) poi con le bollette e alla fine con la manutenzione finché  ho finalmente trovato la mia soluzione.  Luci bianche calde che ricordano molto le tradizionali e soprattutto che consentono un enorme risparmio :) . Segreto svelato. Sono felice di essere stata invitata a raccontare la mia idea di luce perfetta proprio per la casa delle lampadine che di questo campo e' maestra. 

Costa etrusca e... "ma te l'ho detto che t'amo"

10 luglio 2016


I miei occhi a spillo irrequieti cercavano ogni giorno i suoi, calmi e già maturi. "ma te l'ho detto che t' amo?" . Volevo sapesse che era "vero davvero":  a 15 anni si ha come l'impressione di esser sempre presi poco sul serio anche dai coetanei.

Che lui fosse casa l'ho sempre saputo era chiaro sin dai tempi del motorino, è poco ma sicuro ... come è certo che io appartengo alla mia amata Toscana.

Lo so perchè la scopro ogni giorno come fosse terra straniera, mi stupisco davanti alla trasparenza di alcuni suoi mari e mi accendo come un campo di grano ad ogni tramonto. Passeggio tra borghi e i panni tesi , mi perdo tra botteghe e bottegai, sorseggio ogni buon vino e imparo dagli anziani che frescheggiano su sedie sgangherate fuori dai portoni. 

Mi sento a casa e non cambierei per niente al mondo un paese pieno di tabernacoli olivi e vigne.
Mi sento a casa come in quegli occhi calmi e maturi che dopo quindi anni di matrimonio ancora sopportano i miei "ma te l'ho detto che t'amo?"


 






 Sassetta



Come ogni anno io e Paolo abbiamo scelto di trascorrere qualche giorno nella Costa degli etruschi. Abbiamo soggiornato a Boschi di Monticalvi e provato alcuni ristornati nuovi se vi capita di passare da questa parte di toscana non perdetevi i borghi, le spiagge, i vini e il buon cibo . Ecco di seguito alcuni suggerimenti (grazie a Giada per aver ampliato le mie liste ho riportato alcune sue descrizioni che mi sono state utili)


 Suvereto

Borghi Medievali 

Suvereto
Campiglia Marittima  
Sassetta (qui ci sono anche delle deliziose terme) 
Bolgheri 
Castagneto Carducci
Populonia
Massa Marittima.





 Sassetta



Spiagge 



Spiagge al Sud


Parco della Sterpaia (Mortelliccio o Carbonifera)

Ancora più a Sud


Follonica (in particolare modo Prato Ranieri)
Cala Violina Cala Martina Cala Furia

Spiagge al nord

Golfo di Baratti ­ 
San Vincenzo 
Ripigliano



Terme

Tombolo Resort

Le acque cristalline e la costa intatta di costa degli Etruschi (premiate con la Bandiera Blu d'Europa da otto anni consecutivi) hanno contribuito all'idea di creare un centro che sfruttasse questa preziosa risorsa per donare benessere. Le piscine, le vasche e le docce sono alimentate da acqua marina captata a circa 900 metri dalla battigia con moderne metodologie che ne garantiscono la purezza. La talassoterapia e' un antico ed efficace metodo di rilassamento e cura che utilizza l'azione combinata di tutte le risorse dell'ambiente marino. Oltre all'acqua marina, questo centro sfrutta l'azione benefica e sinergica di clima, alghe, sabbia e fanghi marini per garantirti delle ore in assoluto relax

Il Calidario

Sorgente Naturale Etrusca con acqua calda (naturale) a 36°che offre il suo abbraccio sfruttando i benefici effetti dell’acqua e del vapore, ponendoli al servizio del benessere. Il Calidario offre inoltre il thermarium, un percorso in un ambiente suggestivo con sauna, bagno turco, docce sensoriali, vasca con idromassaggi, area relax e tisaneria. Per chi volesse completare la sensazione di benessere, oltre che centro termale Il Calidario è anche centro benessere per cui su prenotazione è possibile avere trattamenti sensoriali e massaggi.

La Ceretta

L ’acqua Termale delle Terme di Sassetta, ricca di solfati, calcio, preziosi minerali e oligoelementi, sgorga naturalmente alla temperatura costante di 50°C da un bacino sotterraneo con una portata media di circa 200 litri/min. Viene definita Acqua Salso­Solfato­Calcica­Ipertermale. Alla particolare concentrazione di questi elementi si devono i maggiori effetti terapeutici a livello dell’apparato respiratorio, della pelle e dell’apparato osteomuscolare. Nelle belle giornate vi potrete godere l’ interno, intimo e caldo avvolto dalla roccia naturale, e l’ esterno caratterizzato dalle piccole piscine in cui l’ acqua diventa piano piano più fredda e circondato da comode sdraio in cui rilassarsi e godersi la pace del bosco circostante.



Cantine

"Questo territorio di colline, di mare e di antichi borghi, un tempo culla della civiltà etrusca fa parte de: ‘La Strada del Vino e dell’Olio’. Qui nasce il Sassicaia, assurto a simbolo della costa toscana, tra i migliori vini del mondo. Visitando le cantine della Strada del Vino e dell’Olio si trovano vini rossi emozionanti, di carattere e personalità unica, bianchi freschi, passiti intensi e profumati. E’ interessante conoscere questi vini nel territorio in cui nascono, sperimentando i legami con la gastronomia della nostra terra e con i suoi prodotti tipici: l’olio extravergine di oliva, il miele con gli altri prodotti dell’apicoltura, il pane cotto nel forno a legna, i formaggi, i salumi, le conserve."




●  Ornellaia­  Bolgheri
●  Antinori­  Bolgheri
 Argentiera­ Bolgheri 
●  Le Macchiaiole­ Bolgheri
●  Tua Rita­ Suvereto 
●  Petra_ Suvereto 
●  PoggioRosso­ Baratti/Populonia 




Mangiare 
Ho ricevuto un ricco elenco di ristoranti che ovviamente non ho potuto provare per intero ma visto che ogni suggerimento di Giada è stato ottimo credo di far cosa gradita riportando l'intera lista.


"Territorio ricco di colori, profumi e saporti, la Costa degli Etruschi è il luogo ideale per scoprire tutte quelle eccellenze gastronomiche che fanno della Toscana una terra di grande tradizione culinarie e vinicola. La sua ricca offerta enogastronomica deriva direttamente dalle peculiarità del territorio: il pesce, sempre fresco, si sposa ai prodotti della terra e del bosco. Tra i tanti esempi possibili, la rinomata “Chianina”, il cinghiale, la cacciagione, i formaggi e gli oli fragranti.
Elenco qui di seguito i migliori ristoranti, osterie (e perchè no pizzerie) in cui potrete assaggiare i piatti più gustosi della nostra tradizione" 

Suvereto

I' Ciocio (tel: 0565829947), in centro storico davanti al palazzo comunale, ottimo servizio e ottimo cibo

Locanda delle stelle, declina con stile una cucina toscana con una dieta vegetariana ponendo l’attenzione su ingredienti e alimenti usati in tutti i piatti

Gualdo del Re

Ci hanno spesso suggerito di provare anche Peccati di gola cucina tradizionale toscana con porzioni abbondanti; solitamente lo consiglio a pranzo, dove fanno self­service o take away 

Trattoria da Ghigo (Cafaggio, via di Casalpiano 11 tel 0565845153) un tipico ristorante dove degustare un ottima carne!

Campiglia Marittima:

il Canovaccio

Il pozzolungo (pizzeria molto buona)


Bolgheri:



Enoteca Tognoni 12 etichette tra i vini più famosi, ottima cucina, assicurata un’ esperienza tutta Toscana


Osteria Magona


Pesce:

San Vincenzo,


La Barcaccia



La Bussola (anche pizzeria)


La Perla meraviglioso ma poco economico) 

Parco della Sterpaia

La Baracchina (loc. Mortelliccio)

Dormire 

Ho provato diverse soluzioni e non sono mai rimasta delusa Appartamenti, relais e bed and Breakfast.
Dal mio instagram qui qui e qui si vedono alcune foto del Relais Sant'Elena , conto di provare anche (Locanda di villa Toscana dopo aver amato il suo negozio).

Quest'anno ho soggiornato a I  boschi di Monticalvi :


A me piace dormire lontano dalla costa, in collina. La vacanza al sud della Toscana per assurdo è quella che mi fa sentire più lontana dal resto del mondo. Rientrare incontrando tassi cinghiali e piccoli animali mi fa sentire felice, il manto di stelle che si vede dal centro di un bosco è un dettaglio al quale non so rinunciare.